WIDEX BLOG

Udito vs. comprensione: una relazione complessa

23-09-2016
03-05-2019

L'udito non riguarda solo le nostre orecchie - anche il cervello svolge un ruolo molto importante nel modo in cui elaboriamo e comprendiamo i suoni. Il Dr. Timothy Steele della Associated Audiologists illustra il nesso tra udito e comprensione e ci spiega come gli apparecchi acustici svolgano un ruolo cruciale in questo processo.
Immagina di trovarti in un ristorante affollato

Il cameriere arriva al tuo tavolo per dirti quali sono le pietanze del giorno. Cerchi di capire quello che dice, ma è difficile: ci sono così tanti altri suoni che interferiscono! Una coppia di bambini litiga due tavoli dietro di te, un bimbo si agita da un’altra parte del ristorante, il tintinnio di posate e bicchieri si propaga in tutta la sala, accompagnato da quello delle stoviglie e degli altri commensali. Il cameriere ha detto “agnello” o “anello”? Sta prendendo le ordinazioni? In realtà, vedi che sta parlando, senti le parole, ma non riesci a comprenderle… è come se non avessero molto senso per te.

Capire significa sentire e concentrarsi

Questa è la differenza sostanziale tra il sentire e il comprendere. Lo sforzo richiesto per sentire un suono è esponenziale rispetto a quello richiesto per elaborarlo.

Considera il modo in cui il suono della voce ti raggiunge: le parole che il cameriere ti sta dicendo devono passare attraverso l'orecchio medio, quello interno e il nervo acustico, fino ad arrivare al tuo cervello. Qui, i suoni devono essere elaborati per poterli registrare e comprendere. Tutto quel rumore di fondo presente nel ristorante (bambini, piatti, altre attività) provoca molti disturbi acustici, che interferiscono con la tua capacità di comprensione.

La difficoltà di comprensione del parlato è spesso un problema anche per le persone con udito "normale". Quando ci si concentra su un'altra attività, il cervello può essere troppo occupato per assegnare un significato ai suoni che stiamo sentendo.

Ti è mai capitato di guidare e di voler spegnere istintivamente la radio per poterti concentrare meglio sulla strada da trovare?

Bene, questo avviene proprio perché il tuo cervello ti sta dicendo che ha bisogno di più spazio per elaborare un certo tipo di informazioni. Ed è ovvio anche il contrario: se ti stai concentrando sull'ascolto delle ultime notizie alla radio, probabilmente non stai prestando molta attenzione alla guida.

Distinguere tra suoni significativi e rumori di sottofondo

Se hai una perdita uditiva causata da danni all'orecchio interno, o se il cervello ha particolari difficoltà nell’elaborazione del suono, il parlato diventa ancora più difficile da comprendere. E' per questo che è necessario rivolgerti all’audioprotesista e sottoporti con regolarità ad un esame accurato dell’udito. Del resto è facile ed assolutamente veloce e indolore: si svolge in circa 15 minuti mentre siedi all’interno di una comoda cabina insonorizzata. L’audioprotesista, tra le altre cose, valuterà la tua capacità di riconoscere i suoni e di comprendere determinate parole presentandole, in fase di test, ad un volume confortevole. In seguito alla valutazione dell’udito, l'audioprotesista potrà proporre le soluzioni che meglio si adattano alle tue difficoltà uditive personali.

Dal momento che non tutti gli apparecchi acustici sono realizzati allo stesso modo, la Associated Audiologists consiglia di scegliere la tecnologia in base alle proprie esigenze individuali e di far verificare con cura le misurazioni, per accertarsi che gli apparecchi acustici prescelti siano davvero indicati.

Ogni apparecchio acustico contiene un processore, che è stato progettato per favorire la comprensione del parlato anche nelle situazioni rumorose. I processori di ultima generazione non bloccano semplicemente il rumore di sottofondo, ma ti aiutano a comprendere i suoni più importanti. Ecco perché vale investire in un apparecchio acustico migliore.

Gli apparecchi acustici costituiscono un valido aiuto per sentire meglio. Per sfruttarli in modo ottimale bisogna considerare una serie di fattori, tra cui:

  • La tua capacità uditiva residua
  • Gli ambienti di ascolto maggiormente frequentati
  • La tecnologia
  • Le funzioni disponibili
E' importante, inoltre, portare gli apparecchi acustici ogni giorno; più li indossi, più facile diventa coadiuvare il cervello nell'elaborazione dei suoni. In questo modo, quando ti trovi in una situazione d‘ascolto particolarmente complessa o rumorosa, i tuoi apparecchi acustici saranno in grado di aiutarti, favorendo la comprensione.

Hai problemi nel comprendere il parlato o gli altri suoni quando sei in ambienti rumorosi? Prenota subito un appuntamento con il tuo audioprotesista e scopri quanto sono utili gli apparecchi acustici!

A proposito di Timothy Steele, Ph.D., FAAAA, CCC-A Il Dr. Steele è;; Presidente della Associated Audiologists, Inc. e ha una vasta esperienza in campo audiologico. È titolare di una cattedra specialistica presso il Medical Center dell'Università del Kansas, dove insegna audiologia e cura i programmi didattici. Ha conseguito il dottorato in Filosofia Audiologica presso l'Università del Kansas.ito e comprensione e ci spiega come gli apparecchi acustici svolgano un ruolo cruciale in questo processo.

Contattaci

Hai domande o commenti per noi? Non esitare a contattarciContattaci

Scegli Paese/Regione

 

Widex Italia Srl con socio unico

Via Pontina km. 29

00071 Pomezia - Roma

Telefono: +39 06 91 25 291

Fax: +39 06 91 23 993


widex@widexitalia.it


P.IVA 07132731006
R.E.A. Roma 1013577